Comune di Grugliasco

28 APRILE 2017 - COMMEMORAZIONE DEI MARTIRI DI GRUGLIASCO E COLLEGNO

Con le ANPI di Grugliasco e Collegno e l’Associazione famiglie dei Martiri, si è celebrata la consueta commemorazione dell’eccidio del 30 aprile 1945 la sera di venerdì 28 aprile. La data del 28 aprile 1945 assume il suo significato storico e profondo per le nostre comunità. La tragedia di Grugliasco e Collegno, infatti, ebbe il suo avvio proprio quel 28 aprile, quando i partigiani scesero dai monti verso Torino, liberandola. Quello stesso giorno, anche a sud del capoluogo, si erano già attestate due divisioni tedesche, di cui una proveniente dalla Liguria, in attesa di raggiungere l’autostrada per Milano.

Fu una lunga notte quella che precedette il giorno della liberazione dei nostri due Comuni . Una notte che si concluse con l’assassinio del parroco di Savonera a Collegno, don Sapino, che offrì la sua vita per evitare la rappresaglia. L’indomani, domenica 29 aprile, le nostre due comunità poterono finalmente festeggiare la libertà compiuta. Soltanto il pomeriggio giunsero notizie che un certo don Mario Caustico, un prete partigiano, sceso dalle alture della Val di Susa, fu inviato dal CLN di Torino a trattare il transito di quella colonna, ancora imbottigliata tra Stupinigi e Rivalta. L’indomani, quel transito tumultuoso nelle strade di Grugliasco e Collegno, costò la vita a don Caustico e altri 67 tra civili e partigiani. 

icophoto1 icovideo1 icodown1 icorss1

© 2012 Comune di Grugliasco (TO), Piazza Matteotti, 50 - CAP 10095, T. 011 4013000, P.IVA 01472860012 - grugliasco@cert.ruparpiemonte.it