Comune di Grugliasco

Questo sito utilizza cookies tecnici e analitici. Informazioni alla sezione Privacy in "Amministrazione Trasparente - Altri contenuti"

Cliccando su "APPROVO" o continuando la navigazione, dichiara di aver compreso le modalità di trattamento. Per saperne di piu'

Approvo

19 NOVEMBRE 2018 - IN SALA DEL CONSIGLIO E' STATA PRESENTATA L'INIZIATIVA "VETRINE ROSSE" IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

“Vetrine rosse”: un filo rosso che unisce le vetrine delle città di Grugliasco, Collegno, Rivoli e Alpignano per testimoniare l’impegno contro la violenza sulle donne in occasione della giornata internazionale del 25 novembre.

È questa la novità 2018 nella programmazione delle quattro Città che, per il secondo anno, si sono unite proponendo una serie di attività comuni diffuse sul territorio per sensibilizzare sul tema e dire no alla violenza sulle donne.

L’iniziativa è stata presentata lunedì 19 novembre alle 12,15 presso la sala consiliare della Città di Grugliasco in piazza Matteotti 50.

Sono circa 250 le attività commerciali che esporranno nella propria vetrina il gomitolo rosso, il filo che unisce contro la violenza.

Nell’occasione è stato presentato anche il programma specifico della Città di Grugliasco per la giornata del 25 novembre, realizzato con la collaborazione con il Centro Donna, il Centro Studio Danza Denise Zucca, il Comitato “Se non ora, quando?”.

Sono intervenuti il vicesindaco e assessore alle Pari Opportunità Elisa Martino e gli assessori al Commercio Gabriella Borio e alla cultura Emanuela Guarino.

«È importante il coinvolgimento dei Comuni per questo tema – spiega il vicesindaco Elisa Martino e assessore alle pari opportunità – Il filo rosso è simbolico contro la violenza sulle donne ma anche un forte legame che ormai si è instaurato con gli altri comuni di Collegno, Rivoli e Alpignano. Iniziative come queste rafforzano la cultura del rispetto, della parità dio genere e una particolare attenzione alle violenze».

«Stiamo vivendo una rivoluzione culturale – aggiunge l’assessore ai saperi Emanuela Guarino – che la nostra Città porterà avanti anche quest’anno grazie allo spettacolo di Denise Zucca e all’associazione “Se non ora quando”. Uno spettacolo aperto a tutti che ci farà capire con i movimenti e con l’arte della danza il ruolo della donna nella nostra società».

Erano presenti anche gli assessori alle Pari Opportunità dei Comune di Alpignano Maria Luigia D’Abbene, di Collegno Mariagrazia De Nicola e di Rivoli Katja Agate.

Hanno partecipato i rappresentanti dei commercianti, Cristina Vandi del Centro Donna, Federica Santinato del Comitato “Se non ora, quando?” e Denise Zucca, direttrice dell’omonimo Centro Studio Danza.

icophoto1 icovideo1 icorss1

© 2012 Comune di Grugliasco (TO), Piazza Matteotti, 50 - CAP 10095, T. 011 4013263/264 P.IVA 01472860012 - grugliasco@cert.ruparpiemonte.it