Comune di Grugliasco

Questo sito utilizza cookies tecnici e analitici. Informazioni alla sezione Privacy in "Amministrazione Trasparente - Altri contenuti"

Cliccando su "APPROVO" o continuando la navigazione, dichiara di aver compreso le modalità di trattamento. Per saperne di piu'

Approvo

INIZIATI I LAVORI PER LA NUOVA CICLOFFICINA AL PARCO PORPORATI

CITTÀ DI GRUGLIASCO

[Regione Piemonte – Città Metropolitana di Torino]

piazza Matteotti 50 – 10095

www.comune.grugliasco.to.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

UFFICIO STAMPA – T 011 4013011/025 – M 347 7160683 – 347 0133060 – F 011 4013269

COMUNICATO STAMPA

INIZIATI I LAVORI PER LA NUOVA CICLOFFICINA AL PARCO PORPORATI

Il Comune di Grugliasco, anche in seguito alle riflessioni condivise all'interno del neocostituito coordinamento ambientale cittadino, ha deciso di destinare parte delle risorse assegnate dal governo italiano nell’ambito del cosiddetto “decreto crescita” con finalità di interventi innovativi in campo ambientale ed energetico, al riallestimento dell’attuale magazzino della R.E.G: “Rete Ecovolontari Grugliasco” alla funzione di ciclofficina popolare, un nuovo progetto sperimentale in via di definizione c nel associazioni ambientaliste del territorio, nello chalet all’interno del Parco Porporati, nel polmone verde più frequentato del centro città.

L’attuazione dell’intervento è stato affidato alla Società del Comune Le Serre srl.

«In una seconda fase del progetto – spiega l’assessore all’ambiente Emanuele Gaito – è anche stata prevista la posa di una colonnina collegata all’impianto per la ricarica di ebike».

Le ciclofficine popolari nascono per favorire la condivisione di mezzi e conoscenze sulla manutenzione, riparazione e assemblaggio di biciclette. Tra gli scopi vi è quello di sensibilizzare i cittadini all’uso consapevole della bicicletta, al rispetto delle regole di sicurezza e degli altri utenti della strada, al favorire il riuso, la riparazione e lo scambio solidale dei mezzi.

L’obiettivo del progetto è quello di coinvolgere un gruppo di cicloappassionati con un po’ di tempo e la voglia di dedicarlo alla collettività e ai ciclisti meno esperti per rimettere in sesto vecchie bici abbandonate nelle cantine, insegnare a riparare la camera d’aria, per raccogliere bici da prestare o regalare alle persone meno abbienti. In estrema sintesi un laboratorio di buone pratiche per la corretta diffusione di informazioni, esperienze e consigli che possano anche rimettere in circolo cicli o parti di essi altrimenti destinati alla rottamazione creando un circuito virtuoso e sostenibili.

Grugliasco, ottobre 2019

fp/ez

icophoto1 icovideo1 icorss1

© 2012 Comune di Grugliasco (TO), Piazza Matteotti, 50 - CAP 10095, T. 011 4013263/264 P.IVA 01472860012 - grugliasco@cert.ruparpiemonte.it