ADDIO ALLA MARCA DA BOLLO: BASTA LO SPID PER SCARICARE I CERTIFICATI

Pubblicato il 29 dicembre 2021 • Anagrafe

A partire dal 15 novembre grazie all'Anagrafe Nazionale Popolazione Residente (ANPR), la banca dati nazionale che semplifica i servizi demografici, sarà possibile scaricare online, gratuitamente e in maniera autonoma, 14 tipologie di certificati per sé o per un componente della propria famiglia anagrafica, non pagando più le marche da bollo.. L'operazione potrà essere svolta accedendo al portale di ANPR con l’identità digitale (SPID, CIE o CNS), senza bisogno di recarsi allo sportello.

Questi i certificati scaricabili:

●   Anagrafico di nascita
●   Anagrafico di matrimonio
●   di Cittadinanza
●   di Esistenza in vita
●   di Residenza
●   di Residenza AIRE
●   di Stato civile
●   di Stato di famiglia
●   di Residenza in convivenza
●   di Stato di famiglia AIRE
●   di Stato di famiglia con rapporti di parentela
●   di Stato Libero
●   Anagrafico di Unione Civile
●   di Contratto di Convivenza

I certificati possono essere richiesti anche in forma contestuale e prima dell’emissione definitiva (che contiene il QRCODE ed il Sigillo elettronico qualificato del Ministero dell’Interno) occorre visualizzare l’anteprima al fine di controllare i dati esposti.
Infine è possibile scegliere di scaricarli e/o di riceverli all’indirizzo di posta indicato nel profilo utente. 

Certificati anagrafici, come scaricarli

Per entrare in possesso dei certificati anagrafici dal 15 novembre bisognerà utilizzare lo Spid o la Cie. Con i propri dati personali, quindi, si potrà utilizzare il nuovo servizio dell’Anagrafe nazionale e scaricare con pochi click il documento. Una svolta importante visto che fino ad oggi per poter avere questo foglio bisognava pagare una marca da bollo.