IL SINDACO DI GRUGLIASCO HA RICORDATO TUTTE LE VITTIME DEL COVID E L’EX ISPETTORE FRANCO MAZZOTTA

Pubblicato il 11 marzo 2021 • Emergenza

Su iniziativa dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) anche la città di Grugliasco ha aderito, oggi, alla prima giornata nazionale in memoria delle vittime del coronavirus, partecipando con un minuto di silenzio osservato alle 11, in concomitanza con l’arrivo a Bergamo del presidente del Consiglio dei ministri, Draghi, al cospetto della bandiera italiana a mezz’asta.

Il sindaco di Grugliasco Roberto Montà ha ricordato le vittime della pandemia davanti al municipio di piazza 66 Martiri e alla sede del Comando di Polizia municipale di Grugliasco, in via Cln, con un minuto di silenzio per l’ex ispettore di Polizia Franco Mazzotta e per tutti gli operatori sanitari e delle forze dell’ordine e volontari morti per il covid. Guarda il servizio del TgRPiemonte di oggi 18 marzo 2021: 

Il Parlamento italiano ha istituito ieri, con legge, la giornata nazionale per conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone che sono decedute a causa di tale epidemia. Una brevissima cerimonia commemorative per ricordare le tante vittime che piangono le nostre comunità e onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari.

«Testimoniare il nostro essere uniti, il nostro stare insieme come sindaci, senza distinzione di appartenenze geografiche o politiche – ha detto il sindaco Montà riprendendo le parole del presidente dell’Anci nazionale – è un segnale importante di fiducia e di speranza da trasmettere alle nostre comunità ancora fortemente provate da questa triplice emergenza sanitaria, economica e sociale».

Guarda il servizio del TgR Piemonte andato in onda oggi, alle 14, su Rai3