Imposta comunale pubblicità e pubbliche affissioni

Ultima modifica 6 maggio 2019

L'imposta comunale pubblicita' e pubbliche affissioni e' regolamentata dal D.Lvo 507/93.

Sono soggette all'imposta le diffusioni di messaggi pubblicitari effettuate attraverso forme di comunicazione visive o acustiche, effettuate in luoghi pubblici o aperti al pubblico o che da tali luoghi siano percepibili.

Si considera la Pubblicità Temporanea quando l’esposizione del mezzo pubblicitario non supera i novanta giorni.

Per quanto attiene invece alle pubbliche affissioni, tale servizio e' rivolto a garantire l'affissione, su appositi spazi predisposti dal Comune, di manifesti contenenti comunicazioni e messaggi aventi finalita' istituzionali, sociali oppure economiche, dietro corresponsione di un diritto.

Chi deve pagare
Tenuto al pagamento e' colui che dispone del mezzo attraverso il quale viene diffuso il messaggio pubblicitario.
Anche per tale imposta, e' necessario per ogni nuova installazione ottenere apposita autorizzazione, presentando domanda in bollo al Sindaco.
L'imposta viene computata sulla superficie in metri quadri della minima figura piana geometrica in cui e' circoscritto il mezzo pubblicitario.
Le superfici inferiori al metro quadro vengono arrotondate per eccesso al metro, e le frazioni di esso, oltre il primo, al mezzo metro quadro.
Per i mezzi aventi dimensioni volumetriche, l'imposta e' determinata in base alla superficie complessiva risultante dallo sviluppo del minimo solido geometrico in cui puo' essere circoscritto il mezzo stesso.

Modalità di pagamento
Il versamento deve essere effettuato mediante autoliquidazione, sull’apposito conto corrente postale del Comune, entro il mese di gennaio di ciascun anno (salvo proroghe), mentre la denuncia deve essere presentata prima di iniziare la pubblicita'.

Per la Pubblicità Permanente è consuetudine da parte del Comune inviare un avviso bonario contenente il riepilogo delle occupazioni risultanti negli archivi, e la scadenza per il versamento.

Per le Pubbliche Affissioni e le istanze per il Volantinaggio e la Pubblicità Fonica è necessario rivolgersi all’

Ufficio Tributi