Novità IMU 2021

Ultima modifica 2 dicembre 2021
L'Imu 2021 va versata in 2 rate con scadenza 17 giugno e 16 dicembre.
Le aliquote per il pagamento del saldo Imu 2021 sono rimaste invariate rispetto al 2020.
I riferimenti sono, quindi, il Regolamento Imu 2020 e le aliquote 2020, sotto riportate:
 

0,60 per cento

ALIQUOTA PER:
ABITAZIONE PRINCIPALE IN CATEGORIA A/1, A/8, A/9 E RELATIVE PERTINENZE DETRAZIONE di € 200,00

0,10 per cento

ALIQUOTA PER:
FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE

0,25 per cento

ALIQUOTA PER:
IMMOBILI DELLE IMPRESE COSTRUTTRICI DESTINATI ALLA VENDITA FINTANTO CHE PERMANGA TALE DESTINAZIONE E NON SIANO IN OGNI CASO LOCATI

1,06 per cento
quota di competenza dello Stato: 0,76%
quota di competenza del comune: 0,30%

ALIQUOTA PER:
IMMOBILI AD USO PRODUTTIVO IN CATEGORIA CATASTALE D

0,338 per cento
aliquota 0,45% ridotta del 25%

ALIQUOTA PER:
UNITÀ IMMOBILIARI LOCATE CON CONTRATTO A CANONE CONCORDATO AI SENSI DELLA LEGGE 9/12/1998, N. 431, ART. 2, COMMA 3. LA RIDUZIONE NON SI APPLICA ALLE EVENTUALI PERTINENZE.

0,795 per cento
aliquota 1,06% ridotta del 25%

ALIQUOTA PER:
UNITÀ IMMOBILIARI LOCATE CON CONTRATTO A CANONE CONCORDATO DI NATURA TRANSITORIA AI SENSI DELLA LEGGE 9/12/1998, N. 431, ART. 5, COMMA 1, 2 e 3

1,06 per cento

ALIQUOTA PER TERRENI AGRICOLI

1,06 per cento

ALIQUOTA ORDINARIA:
IMMOBILI DIVERSI DALL’ABITAZIONE PRINCIPALE E DAI PRECEDENTI

 

 

 

 

 

 

NOVITA' IMU 2021

- Fino al 2019, in virtù dell'art. 13 del d.l. n. 201/2011, gli immobili posseduti dai cittadini italiani residenti all'estero, iscritti all'Aire e già pensionati nei paesi di residenza, erano assimilati ai fini Imu all'abitazione principale, godendo dell'esenzione dell'imposta.

- Con la legge 160/2019, comma 741 (Imu 2020), è stata eliminata tale assimilazione.

- La legge n. 178/2020 introduce una novità Imu per i residenti all'estero che possiedono immobili nel nostro paese: con il comma 48 di tale legge viene introdotta una nuova agevolazione.

Infatti, dal 2021 per un'unica unità immobiliare ad uso abitativo, non locata né concessa in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti residenti all'estero, titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, l'Imu è dovuta al 50 per cento.

Poiché l'agevolazione è applicabile a un'unica unità immobiliare, il soggetto passivo che possiede più alloggi in Italia è tenuto, anche ai sensi della risoluzione n.10/DF Mef del 15/11/2015, a presentare dichiarazione al comune nel quale è ubicato l'immobile su cui si richiede l'agevolazione. In essa andrà barrata la casella riduzione, indicando nelle annotazioni che ricorrono i requisiti richiesti.

Calcolatore IMU 2021

 

Per quanto riguarda le disposizioni normative e regolamentari dell'Imu 2020, si rimanda alla apposita sezione "Nuova Imu 2020".