Rumore

Ultima modifica 2 luglio 2020

Inquinamento Acustico

In caso di disturbi da rumore, è possibile inoltrare una segnalazione al Comune, secondo la modulistica predisposta da ARPA PIEMONTE, qui scaricabile, compilata in tutte le sue parti e firmata, da indirizzare a:

Comune di Grugliasco - Area Tutela Ambiente - Servizio Inquinamento Acustico

Piazza Matteotti 50 - 10095 Grugliasco 

a mezzo mail ordinaria a: ambiente@comune.grugliasco.to.it corredata da copia del documento di identità (in mancanza, non sarà dato seguito all'esposto ed agli accertamenti),

a mezzo posta,

via fax al n°011-4013285,
a mezzo p.e.c. all'indirizzo ambiente.gru@legalmail.it   (con invio proveniente da mail ordinaria, allegare anche fotocopia del documento di identità; in mancanza, non sarà dato seguito all'esposto ed agli accertamenti).

Documentazione:
Esposto rumore


Zonizzazione Acustica Comunale

La Zonizzazione Acustica Comunale permette di limitare, e in alcuni casi di prevenire, il deterioramento del territorio dal punto di vista dell’inquinamento acustico, come pure di tutelare le zone particolarmente sensibili. Si tratta di uno strumento tecnico e politico: tecnico perché su di essa è basata l’applicazione della normativa sul rumore ambientale, rappresentando quindi il primo passo a livello locale verso la tutela del territorio dall’inquinamento acustico; politico in quanto permette di disciplinare l’uso del territorio e di controllare le modalità di sviluppo delle attività in esse inserite, mediante la distribuzione di attività rumorose e sensibili al rumore. Come strumento di pianificazione, di prevenzione e di risanamento dello sviluppo urbanistico, commerciale, artigianale e industriale, Il Piano Comunale di Zonizzazione Acustica va necessariamente coordinato con il P.R.G.C., e con ogni strumento di pianificazione territoriale (Classificazione acustica dei territori).

Il Comune di Grugliasco ha approvato il Piano di Zonizzazione Acustica , e relative Norme di Attuazione (Regolamento) con deliberazione di C.C. n. 55/2004, a cui sono seguite tre Varianti con deliberazioni di C.C. n. 41/2007, 41/2010, 7/2014.

Sono disponibili (v. fondo pagina), gli atti aggiornati all'ultima variazione.

L'inserimento di nuove infrastrutture, opere, impianti, o lo svolgersi di attività o manifestazioni può determinare un “impatto acustico” , insieme degli effetti indotti e delle variazioni di condizioni sonore preesistenti in una determinata porzione di territorio.

Le opere per le quali è obbligatoria la “Valutazione Previsionale di Impatto Acustico”, ai fini della loro realizzazione, modifica e/o potenziamento, sono quelle previste dalla DGR 9-11616/2004, paragrafo 3 e Allegato 1.

Qualora l'attività rientri nel campo di applicazione del DPR 227/2011, è soggetta alle procedure semplificate ivi previste. I titolari di attività non soggette alla predisposizione della documentazione di impatto acustico, sono comunque tenuti al rispetto delle norme in materia di inquinamento acustico in ambiente esterno e abitativo.

Per la presentazione della Valutazione Previsionale di Impatto dell'Impatto Acustico o, viceversa, Dichiarazione di assenza di sorgenti rumorose da parte di attività produttive, consultare il sito dello Sportello Unico alle Attività Produttive (SUAP) alla voce Ambiente / Impatto Acustico, o seguire il link: Sportello Unico alle Attività Produttive

Le attività temporanee, quali cantieri edili e di manutenzione stradale, spettacoli e manifestazioni in luogo pubblico o aperto al pubblico, qualora comportino l'impiego di impianti e/o macchinari rumorosi e siano svolti in determinati orari, devono essere autorizzate in deroga ai limiti delle emissioni sonore di cui al D.P.C.M. 01.03.1991.

Le Deroghe ai limiti di rumore previste dal Regolamento Comunale di Attuazione del Piano di Zonizzazione Acustica Comunale, ultimo approvato,  prevedono diverse casistiche, a seconda del tipo di attività (Cantieri stradali ed edili, Manifestazioni e spettacoli) e delle modalità di svolgimento specifiche (v. "Prospetto Deroghe Rumore")

Per le diverse autorizzazioni è necessario utilizzare la modulistica predisposta dal Comune, disponibile alla pagina dello Sportello Unico alle Attività Produttive (SUAP), alla voce Ambiente / Deroghe emissioni sonore: Sportello Unico alle Attività Produttive

La modulistica di cui sopra, va compilata e inviata al SUAP, tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) e firmata digitalmente, all'indirizzo: suap.gru@legalmail.it

Per informazioni:
Area Ambiente – Servizio Inquinamento Acustico ed Elettromagnetico tel. 011-401328.6 /.7 /.8


Documentazione: