Rimossi i vincoli del prezzo di vendita per gli alloggi di edilizia convenzionata

Ultima modifica 6 maggio 2019

Provvedimento votato in consiglio comunale

Con la legge 106 del 21/07/2011 è stata prevista la possibilità, per gli attuali proprietari di alloggi di edilizia convenzionata, di rimuovere i vincoli relativi alla determinazione del prezzo massimo di cessione delle unità abitative e delle loro pertinenze e del canone massimo di locazione, contenuti nelle convenzioni a suo tempo stipulate con il Comune.

Un traguardo raggiunto grazie al concreto e diretto intervento dell'ex sindaco di Grugliasco Marcello Mazzù e dei due parlamentari Mauro Marino e Gilberto Pichetto Fratin, che hanno sostenuto e presentato, prima a Grugliasco, lo scorso 28 giugno 2010, in una conferenza stampa, e poi in Parlamento, la proposta di modifica delle norme che regolamentavano la cessione in proprietà di aree P.E.E.P già concesse in diritto di superficie.

Con delibera di consiglio comunale dello scorso 6 giugno 2012, sono stati approvati, da tutta la maggioranza e da parte della minoranza (Pdl, Grugliasco Democratica ed Ecologisti) gli indirizzi e i criteri per la rimozione dei vincoli relativi al prezzo massimo di cessione e canone di locazione delle unità abitative di edilizia convenzionata e relative pertinenze.

Si tratta dell'applicazione dei commi 49 bis e ter dell'art. 31 della Legge 448/98 e s.m.i. introdotti con la Legge n.106 del 21 luglio 2011.

La rimozione dei vincoli può avvenire trascorsi 5 anni dalla data del primo trasferimento con la stipula di una convenzione in forma pubblica e dietro pagamento al Comune di un corrispettivo che sarà calcolato dagli ufffici tecnici.

Per quanto riguarda il territorio di Grugliasco gli alloggi interessati dal provvedimento sono oltre 2.500, compresi quelli per il quale è avvenuto il riscatto del terreno ai sensi delle legge 448/98 (trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà) e non sono ancora trascorsi 30 anni dalla data di stipula della convenzione originaria. Si conferma che per coloro che hanno già riscattato il terreno, l'eliminazione dei vincoli sarà comunque automatica al decorrere dei 30 anni dalla data di stipula della convenzione originaria.

Il vincolo dei 30 anni è considerato da molti "potenziali acquirenti" un impedimento alla trasformazione del diritto di superficie in piena proprietà, determinando quindi un mancato introito per i Comuni.

Per ogni ulteriore chiarimento è possibile rivolgersi al Settore Urbanistica del Comune di Grugliasco Tel 011 4013612.

Scarica la delibera approvata in Consiglio comunale

Diritti di Superficie
Allegato formato pdf
Scarica